Preparare l’installazione di Linux Mint insieme a Windows

Hai scelto una edizione di Linux Mint e deciso di metterlo alla prova. Non sei pronto ad abbandonare completamente Windows? Seguendo le istruzioni in questa pagina, potrai preparare il PC all’installazione di Linux Mint a fianco di Windows. Si chiama dual boot. Potrai così scegliere quale sistema operativo avviare all’accensione.

Questo articolo ti guiderà nella preparazione del tuo computer all’installazione di Linux Mint in dual-boot (cioè con doppio avvio) con un sistema operativo Microsoft, che sia Windows 7, Windows 8, Window 8.1 oppure Windows 10.

Presumo che nel tuo PC sia già installato uno di questi sistemi Microsoft e che il PC sia sufficiente nuovo da essere basato su UEFI.
Se nel tuo PC non c’è alcun sistema operativo ma vuoi installare comunque sia Windows che Mint (o anche Ubuntu o altre versioni di Linux), il sistema Microsoft dovrà comunque venire installato per primo.

Scaricare Linux Mint 20

L’indirizzo per scaricare l’immagine .ISO di Linux Mint è https://www.linuxmint.com/download.php.

Linux Mint viene distribuito con interfacce di desktop differenti che consentono di godere di un’esperienza differente nell’utilizzo ma il mio consiglio è di puntare sulla versione ammiraglia chiamata Cinnamon.

Se vuoi saperne di più sulle edizioni di Linux Mint per scegliere l’edizione che fa per te, leggi Differenze tra le edizioni di Linux Mint.

Linux Mint viene distribuito sotto forma di file .ISO, una c.d. immagine che può essere adeguatamente installata su una chiavetta USB in modo da renderla “avviabile” oppure masterizzata in un DVD vuoto.
Ce ne occupiamo più avanti, prima procurati il file di installazione di Linux Mint.

Se già conosci e adoperi un programma per la condivisione di file torrent come qBittorrent, μTorrent, Deluge, ti consiglio vivamente di ricorrere a questo modo per scaricare il file .ISO di Linux Mint per le maggiori garanzie di integrità del file scaricato.
Se scarichi il file di quasi 2GB con il tuo browser, le possibilità di scaricare pacchetti danneggiati sono maggiori. E non vogliamo che questo succeda mentre installi un sistema operativo.

scaricare linux mint 20 ulyana

Nella pagina di download di Linux Mint, indipendentemente dalla edizione scelta, prima dell’elenco dei siti da cui puoi scaricare il file .ISO, trovi il link per il file torrent.

Verificare il file .ISO di installazione di Linux Mint

Sia che scarichi il file attraverso il browser da uno dei mirror in cui viene reso disponibile, sia che scarichi il torrent, per garantire l’integrità e l’autenticità del file prima della delicata installazione che potrebbe risultarne compromessa, è raccomandabile verificare il file.
Dalla pagina di verifica della ISO di Linux Mint trovi le informazioni per ciascuna delle edizioni nelle versioni previste.

Nel blog di Linux Mint vi è una pagina che ti guida alla verifica del file .ISO di Linux Mint in Windows. Se hai problemi con l’inglese e adoperi Google Chrome, puoi farla tradurre automaticamente cliccando con il pulsante destro del mouse all’interno della pagina e selezionando Traduci in italiano.

Disattivare l’avvio rapido di Windows

Da Windows 7 in poi è stato introdotto un meccanismo, chiamato avvio rapido che allo spegnimento del computer, non lo arresta davvero ma lo mette come in ibernazione, in una sorta di sonno profondo per rendere più rapida l’accensione successiva.
Questo accorgimento impegna però l’hard disk in modo tale da renderlo inaccessibile dalla partizione Linux oppure di Ubuntu.
È quindi necessario disattivare questa funzione in modo da arrestare di nuovo il sistema allo spegnimento del computer. È un’operazione davvero rapida. Vediamo come fare.

Anzitutto clicca su Start e comincia a digitare alimentazione per richiamare le Impostazioni di alimentazione e sospensione e clicca o premi Invio per entrare.

Richiamare le impostazioni di alimentazione e sospensione in Windows 10

Sul lato destro della finestra che si apre, cerca e clicca Impostazioni di risparmio energia aggiuntive.

La finestra di impostazioni di alimentazione e sospensione

Nella finestra che si apre, sul lato sinistro, cerca e clicca su Specifica comportamento pulsanti di alimentazione.

Opzioni risparmio energia in Windows

Si apre ancora una finestra (oh, ma quante sono!).
Per poter attivare ed intervenire sui segni di spunta delle opzioni di arresto che si trovano nella parte inferiore della finestra, dovrai verosimilmente cliccare prima sul collegamento icona controllo account utente Modifica le impostazioni attualmente non disponibili

modificare le impostazioni di spegnimento

A questo punto potrai togliere il segno di spunta dalla prima delle opzioni di arresto elencate, cioè Attiva avvio rapido. Fidati di me, anche se è consigliato di lasciarla attiva non stai combinando alcun pasticcio e l’avvio di Windows non sarà poi così più lento.
Puoi lasciare le altre così come sono se vuoi. Ricorda di confermare la modifica cliccando sul pulsante Salva cambiamenti.

A questo punto, mi raccomando: è fondamentale che tu non proceda ad un arresto ma ad un riavvio perché la modifica abbia luogo. Successivamente l’hard-disk sarà sempre disimpegnato da Windows all’arresto e questo consentirà l’avvio di Linux.

Riservare lo spazio per Linux Mint sull’hard-disk

Supponendo che il tuo PC sia già avviato con Windows ed installato sull’unità C, dovrai fare in modo che parte dello spazio di tale unità venga sottratto a Windows e separato così Linux si posizionerà su questo spazio senza compromettere l’installazione Windows.

Linux Mint non avrebbe neppure bisogno di trovare spazio non allocato perché l’utilità di installazione, rilevando la presenza di Windows, è in grado di farti sottrarre lo spazio richiesto in modo semplicissimo.

allocazione spazio per installazione Linux Mint

Puoi anche fare così, e saltare subito alla creazione di un supporto avviabile. Ma al successivo riavvio, Windows potrebbe avere bisogno di adattarsi e risultare molto lento e indaffarato finché non ha terminato.

1 Clicca su START e comincia a digitare disco perché venga mostrato e selezionato il programma che crea e formatta le partizioni disco. Premi Invio o clicca per avviare il programma.

Preparare installazione di Linux Mint insieme a Windows. Avvio di Gestione Disco
Clicca su START e digita “disco” per avviare il programma di gestione delle partizioni.

Ovviamente l’hard-disk deve essere sufficientemente capiente da poter riservare direi non meno di 30 o 40GB a Linux.

2 Clicca con il pulsante destro sull’unità C e seleziona Riduci volume.

Selezione di Riduci Volume

3 Indica la quantità di spazio da sottrarre indicando, come suggerito, almeno 35.000MB (io qui ne riservo 100.000, circa 97GB) e clicca sul pulsante Riduci per avviare il processo di ridimensionamento della partizione.

Riduzione di un volume

4 Al termine della procedura sarà mostrato un nuovo spazio non allocato.

Lo schema delle partizioni in Gestione Disco

Chiudi l’utilità di gestione disco.
Ottimo! Hai appena effettuato con successo una sottrazione di spazio dell’hard-disk a Windows che consentirà l’installazione di Linux Mint senza interferire con quella precedente.

Creare un supporto avviabile DVD o una chiavetta USB per l’installazione di Linux Mint

Per preparare il PC all’installazione di Linux Mint devi creare un supporto avviabile con il nuovo sistema operativo.

A meno che tu non abbia a disposizione un PC con già installato Linux Mint o Ubuntu, che rendono immediata la creazione di una chiavetta USB avviabile, dovrai masterizzare in DVD (secondo modalità apposite) il file .ISO scaricato dal sito ufficiale di Mint oppure scaricare un programmino gratuito che consente di passare il file .ISO su una chiavetta USB in modo particolare.

In entrambi i casi vogliamo ottenere come risultato che, al successivo riavvio, il PC venga avviato con Linux Mint in modalità c.d. Live proprio dal DVD o dalla chiavetta e non dall’unità C dove risiede, per ora, solo Windows.

Ti consiglio di provvedere alla creazione del supporto di installazione con il medesimo computer su cui vuoi installarlo.
Se vuoi farlo con un dispositivo diverso,devi avere certezza che entrambi adottino il medesimo sistema di partizionamento (MBR o GPT), altrimenti il PC su cui vuoi fare l’installazione potrebbe non riuscire ad avviare il supporto.

Come creare un DVD di installazione di Linux Mint (non consigliato)

Se il tuo computer è dotato di masterizzatore potresti optare per la masterizzazione dell’immagine del sistema operativo in un DVD creato appositamente per ospitare un sistema operativo.
Potrebbe sembrare più semplice questa strada ma ti sconsiglio avvisandoti che poi l’installazione è molto più lenta di quella via USB.
Non è quindi il migliore dei modi di procedere per preparare l’installazione di Linux Mint insieme a Windows.

Comunque, per masterizzare adeguatamente il file di installazione di Linux Mint, inserisci un DVD vuoto nel masterizzatore, clicca con il pulsante destro sul file .ISO e seleziona l’opzione Masterizza immagine disco.

masterizza iso di Linux Mint in  windows 10

Ti suggerisco di attivare la verifica del disco dopo la masterizzazione.

masterizzazione iso linux mint in windows

Come creare una chiavetta Live USB di installazione di Linux Mint

Se non hai a disposizione un’unità ottica DVD nel pc in cui vuoi installare Linux Mint oppure vuoi comunque creare una chiavetta Live USB con le stesse funzionalità, puoi copiare il file .iso di Linux Mint con un procedimento particolare che consenta il successivo avvio (non basta copiare il file in una chiavetta vuota).

Il programma gratuito da scaricare più semplice che conosco per creare una chiavetta USB di avvio è Balena Etcher. Ti ricordo che è opportuno procedere con le seguenti operazioni con il medesimo computer su cui vuoi installare Linux.
Una volta scaricato il file, avvia l’installazione, accetta le condizioni di utilizzo e attendi il completamento.

autorizza modifiche al dispositivo da parte di Etcher

Devi anche inserire nel tuo PC una chiavetta USB di almeno 4GB e sappi che l’eventuale contenuto verrà cancellato irreversibilmente.
L’installazione dovrebbe aver posizionato l’icona di Etcher sul desktop. Avvialo.

avvio di Etcher

Poi nulla di più semplice che seguire i tre passi mostrati.

1 Clicca Flash from file, naviga fino alla cartella in cui si hai precedentemente scaricato e salvato il file ISO di Linux Mint, cliccaci sopra e conferma cliccando su Apri nella finestra di selezione.

Seleziona il file da scrivere su USB

2 Clicca su Change per cambiare il drive di destinazione, ovvero la chiavetta, che dovrebbe essere già selezionata nel caso sia l’unico dispositivo di memorizzazione dati collegato via USB. Fai molta attenzione all’unità che selezioni nel caso tu abbi altre chiavette o hard-disk USB collegati perché ne elimineresti ogni contenuto!

3 Clicca su Flash! per avviare l’operazione c.d. di flash e attendi il completamento che potrebbe richiedere qualche minuto.

attesa del flashing in Etcher

Il gioco è fatto! Hai una chiavetta di avvio che ti consente di avviare il computer con Linux Mint per poi installarlo.

Semplificare l’hardware

Disconnetti temporaneamente dal PC tutte le periferiche eccetto monitor, mouse e tastiera (in un fisso ovviamente) e la stampante. Se sei solito adoperare un hub USB per aumentare il numero di porte al fine di collegare tutte le periferiche, ti consiglio di disconnettere anche quello e collegare le principali periferiche appena citate direttamente nelle porte USB del computer. È un passaggio utile per preparare l’installazione di Linux Mint insieme a Windows nel migliore dei modi.

Adesso puoi senz’altro procedere nell’Installare Linux Mint 20 insieme a Windows (dual boot) passo passo.

Diffondi la conoscenza!

2 commenti su “Preparare l’installazione di Linux Mint insieme a Windows”

  1. Buongiorno
    Complimenti per l’entusiasmo e l’energia che traspare leggendo i vari articoli in merito a Linux.
    Da questo mi è venuto l’interesse per provare Linux Mint su un computer datato con S.O. Windows XP ormai obsoleto che sarebbe da buttare, visto che a quanto pare Linux Mint non è esoso di risorse. Altro motivo per provare Linux è trovare una valida alternativa a Windows.
    Ho scaricato la versione Linux Mint 19.3 XFCE 64 bit e avrei qualche domanda.
    Ho scaricato dal sito senza utilizzare torrent e trovato il modo di verificare l’integrità tramite 7-ZIP che ha la possibilità di calcolare SHA256: le cifre corrispondono.
    1)Posso andare tranquillo nell’installazione del file.ISO o devo per forza usare il torrent per scaricare?
    2)Per la verifica dell’autenticità con Windows XP non ho capito come procedere visto che mi sembra viene utilizzato un comando Linux: “gpg”?

    Rispondi
    • Grazie Emanuele. Ma nel computer era presente XP all’acquisto? XP è stato in commercio dal 2001 al 2006, sicuro di avere un computer che rispetti i requisiti minimi di dual core e non meno di 2GB di RAM?
      Un computer con questa età difficile poi che sia a 64-bit. In ogni caso, il programma per la verifica per Windows si chiama Gpg4Win, il link è anche nella pagina indicata.
      Non è comunque indispensabile ricorrere al sistema torrent per procurarsi la ISO.
      Buona fortuna.

      Rispondi

Lascia un commento