Guida a Linux Mint 20 in italiano per principianti

Una guida a Linux Mint in italiano per principianti. Aggiornata a Linux Mint 20.3 Una.
È in realtà un ordine logico da seguire per i post interessati, una serie di guide passo passo.
Per prima scegliere la distribuzione giusta. Per installarlo da solo o a fianco di Windows. Per configurarlo a dovere, scoprirne tutte le caratteristiche e usarlo in modo efficiente. Viene sempre aggiornata.

Premessa

Il kernel linux è in giro da inizio anni ’90. A lungo usato nei server di tutto il mondo per le esigenze più disparate. Ma in tempi relativamente recenti sono state create interfacce grafiche per dare un desktop e programmi completamente funzionali anche a non esperti utenti finali.
E ha cominciato a diffondersi, specie tra gli scontenti di Windows o di Ubuntu che hanno trovato spesso alternative Linux facili da imparare. Ecco un percorso logico con cui ti suggerisco di procedere.

Confronto tra Windows 10 e Linux Mint

Windows 10 vs Linux Mint

Ho realizzato un minuzioso confronto tra Windows 10 e Linux Mint. Affronto questioni generali, pro e contro nella prima parte.
Nella seconda un duello vero e proprio. In un notebook con installati Windows 10 e Linux Mint 19.3 in “dual-boot”, cioè fianco a fianco. Tempi di installazione, aggiornamento e performance in operazioni di vario genere.

Vedi Windows 10 vs Linux Mint 2020: confronto italiano


Differenze tra le edizioni di Linux Mint

schermata homepage linux mint

Questo blog è di parte. Ma ti guida alla scoperta di una delle distribuzioni Linux più usate. Forse hai sentito parlare di Ubuntu. Molto utilizzato e stabile. Ma non così facile da imparare. Linux Mint lo è. Non serve essere un guru informatico come un tempo per usare Linux. Ho creato una guida alle differenti edizioni di Linux Mint.

Vedi Differenze tra le edizioni di Linux Mint.


Procurarsi Linux Mint e preparare il computer

Deallocare spazio su hard disk in Windows

Sono un entusiasta di Linux Mint. Ma non come quelli che ti invitano a “spianare” alla cieca il tuo computer e rimpiazzare Windows subito con Linux. Non è una scelta saggia. Puoi provare Linux Mint da una chiavetta USB anche senza installarlo. Io comunque consiglio una installazione dual-boot. Ovvero una modalità di aggiunta al computer in cui sia già presente Windows. Questa consente di scegliere quale dei due sistemi operativi avviare all’accensione.

Vedi Preparare l’installazione di Linux Mint insieme a Windows


Verifica compatibilità prima di installare

verifica compatibilità supporto linux cover

Non conviene installare Linux alla cieca. Si può provare che tutte le componenti del PC funzionino e capire di più in caso di problemi. Con la stessa chiavetta con cui lo puoi installare. Ecco una serie di accorgimenti validi prima di pensare di spendere qualche decina di euro per ritrovarsi un computer dato per spacciato con spunto per altri anni di attività.

Vedi Verifica compatibilità Linux prima di installare


Come installare Linux Mint 20(.x)

installazione linux mint 20

Linux Mint è diventato facile da installare. Riconosce la partizione di Windows e ti chiede se vuoi installarlo al suo fianco. Al riavvio il menu di GRUB ti chiederà quale sistema vuoi avviare. Se sceglierai Linux Mint comincerai a scoprire un nuovo mondo!

Vedi Installare Linux Mint 20 insieme a Windows (dual boot) passo passo


Guida post installazione di Linux Mint 20(.x)

Guida alle prime cose da fare dopo l’installazione. Prima ancora di cominciare ad esplorare Linux Mint per prenderci rapidamente dimestichezza, è importante configurare il sistema, mettendolo in sicurezza, compiendo operazioni preliminari ed aggiornandolo.

Vedi Post installazione di Linux Mint 20


Manuale d’uso di Linux Mint 20(.x)

manuale linux mint

Se vuoi capire tutto del desktop, del menu, e del potente file manager di Linux Mint, questo è il posto giusto. Scoprirai anche ogni singola impostazione del sistema e come personalizzarlo. È un manuale d’uso introduttivo completo.

Vedi Manuale d’uso di Linux Mint 20 Cinnamon


Ottimizzare l’installazione di Linux Mint

Ho preparato una guida che segue logicamente e temporalmente quella sulla configurazione iniziale. Ci trovi argomenti legati alla personalizzazione, all’installazione di stampanti e di caratteri di Windows, all’ottimizzazione di SSD.
E ancora sui collegamenti di dispositivi bluetooth e alcuni programmi da aggiungere subito.

Vedi Altre 10 impostazioni iniziali per Linux Mint


Usare Linux Mint in ufficio o in ambito lavorativo

usare linux mint per lavoro in ufficio

Linux è divertente per l’uso domestico. Ma può essere usato efficientemente anche per lavorare o per esigenze aziendali. Installare ed usare uno scanner anche per OCR, il riconoscimento ottico dei caratteri, è facile con programmi open-source.
Scoprirai come spostare la gestione della posta elettronica da Windows con una guida passo passo. Ti indico anche una decina di programmi utilissimi per l’uso di Linux Mint in ufficio e ti spiego come far funzionare programmi Windows in Linux Mint.

Vedi Usare Linux Mint per lavoro


Aumentare performance e velocità di Linux Mint

rendere più veloce Linux Mint

Specialmente se installi Linux Mint in un computer datato e non molto potente o con poca memoria RAM, possono interessanti alcuni accorgimenti per ridurre al minimo l’impatto sul PC senza significative rinunce funzionali. Si applicano in modo in parte diverso per ciascuna delle edizioni Cinnamon, MATE e Xfce.

Vedi Rendere Linux Mint più veloce.


Eliminare file in Linux Mint e recuperare spazio

fare pulizia in Linux Mint

Mantenere ordine e pulizia nell’installazione di Linux Mint consente di risparmiare spazio su disco e aumentare privacy e sicurezza. Utile nei computer più datati ma non solo.
Ecco alcuni accorgimenti utili.

Vedi Fare pulizia in Linux Mint.


Reinstallare Linux Mint

reinstallare linux mint

Hai fatto esperimenti, modifiche, installazioni che hanno compromesso la configurazione e vuoi ripartire da capo. O preferisci passare ad una nuova versione di Linux Mint con una installazione pulita e senza aggiornare? Ecco come comportarsi.

Vedi Reinstallare Linux Mint.


Eliminare Linux Mint da dual boot e ripristinare solo Windows

disinstallare linux mint dal dual boot cover

Può succedere che tu installi una distribuzione Linux come Linux Mint o altra a fianco di Windows e non ti trovi bene o vuoi comunque riportare il PC allo stato precedente in cui l’unico sistema operativo è Windows. Ecco come fare

Vedi Disinstallare Linux Mint in dual boot e ripristinare solo Windows.


Scorciatoie di tastiera di Linux Mint

scorciatoie di tastiera linux mint

Non solo gli esperti dovrebbero interessarsi alle scorciatoie di tastiera che consentono di rendere più rapide operazioni frequenti e ripetitive rispetto all’uso del mouse. Ho raccolto tutte quelle che conosco in una pagina e le ho suddivise per ambito di applicazione. Ed ho anche realizzato un comodo PDF di 4 pagine per la consultazione offline.

Vedi Scorciatoie di tastiera di Linux Mint.


Live USB persistente

Live USB persistente con Linux Mint

Linux Mint si installa al meglio da una chiavetta. Che oltre a installarlo ti fa usare il sistema e i programmi già inclusi, adattandosi temporaneamente nella memoria RAM del computer ospite. Senza sfiorarne l’hard-disk e le installazioni già esistenti. Con un passo in più si può personalizzarla a livello di programmi installati, mantenendo attività, file creati e salvati su desktop e cartelle, a tutti i riavvi successivi. Diventa il proprio desktop da trasporto di tutto punto. Ma ricordare sempre che una chiavetta può rompersi o andare persa..

Vedi Live USB persistente con Linux Mint.


Il terminale di Linux: introduzione alla shell

Una schermata desktop di Linux Mint con una fiestra terminale aperta

Può benissimo capitare di non doverlo mai incontrare per forza, perché il desktop Cinnamon consente di gestire qualunque aspetto di uso comune. Ma non può mancare in una guida a Linux Mint e, a prenderci un po’ di dimestichezza, si scopre quanto talvolta sia conveniente usarlo per fare meglio e prima tante cose.

Vedi Il terminale di Linux Mint: introduzione alla shell.

Conclusioni

Tieni traccia di questo articolo. Perché via via che aggiungo contenuti al sito, aggiorno anche questa guida a Linux Mint. E se vuoi lascia un commento, una critica o un suggerimento qui sotto.

Diffondi la conoscenza!

36 commenti su “Guida a Linux Mint 20 in italiano per principianti”

  1. Ciao. Volevo chiederti se posso ripostare il tuo articolo sul mio blog, ovviamente scrivendo a lettere cubitali che non e’ mio e citando l’autore e mettendo tanto di link all’articolo dofollow.

    Rispondi
    • Ciao. Grazie per l’attestato di stima e per la correttezza. Che ti consente di scoprire le politiche di Google sui contenuti non originali in modo non traumatico. Come però succede a inesperti di SEO che vedono sparire alcune pagine o un intero proprio sito dall’indice di Google e non sanno perché. Google vuole contenuti originali senza eccezioni. Neppure io posso riutilizzare altrove il materiale senza incorrere in penalizzazioni. Se ritieni il contenuto interessante, Google pensa che puoi segnalarlo ai tuoi utenti. Se lo prendi per le tue pagine, crede che tu voglia aumentare la permanenza nelle tue pagine con contenuti che hai già usato (o peggio altrui). Puoi citare, ma ti consiglierei di stare sotto le 8-12 righe copiate, in un A4 di contenuto originale da te scritto. Ti consiglio un paio di letture da siti autorevoli: https://it.semrush.com/blog/contenuti-duplicati-guida-seo/ e https://www.seozoom.it/penalizzazioni-google-cosa-sono-e-come-riconoscerle/ e anche di iscriverti alla Search Console di Google per il tuo sito.
      Buona fortuna

      Rispondi
    • Ciao Ing. ho installato nuovamente Linux Mint con la procedura guidata da Te per le partizioni, ma non carica più gli aggiornamenti. (tra l’altro speravo di trovare la famosa icona computer ma non c’era!). ho letto tutto il Tuo blog ma non capisco come crearla. Grazie per tutto e felice anno nuovo. Vito

      Rispondi
        • Ciao Vito, grazie per l’apprezzamento e per l’Ing! Che però non sono. Non ci crederai, casomai sarei Dott, laurea in giurisprudenza, ma non mi piace!
          Mi piace… Dario. E mi fa piacere tu abbia risolto perché mi sarebbero servite ulteriori indicazioni.

          Rispondi
  2. Buongiorno Dario,

    Ti ho già fatto i complimenti su YouTube, ora però avrei bisogno di consigli.

    Mi regaleranno a breve un iMac 24’’ del 2008, parliamo di un intel core due duo (devo verificare effettivamente il tutto).. l’idea è di fargli un upgrade ram +ssd è di installarci mint in parallelo.
    Il pc in questione ha scopo didattico per le mie figlie. Hai delle guide in merito all’installazione su Mac? Io andrei con la Cinnamon, che dovrebbe reggere, visto che il Mac gira a 64 bit..che dici?

    Ti ringrazio anticipatamente.

    Rispondi
    • Grazie Fabio, si, mi ricordo. Non ho guide apposite per Apple e anche conoscenza minima. La piattaforma Intel dovrebbe consentirti di usare decentemente Linux Mint 20 con un dual core a 2GHz ciascuno. Ma non conosco il supporto per grafiche Ati. Sto risistemando un notebook con Core 2 Duo T4300 per una persona di mezza età. Con 4GB di RAM può ancora andare. Non è un fulmine, ma un computer per uso di base che con Windows non potrebbe proprio andare.
      Io, anche se hai soli 2GB, proverei a collegarci e avviare una Live USB a 64bit e verificare il funzionamento di ogni periferica prima di prendere decisioni..

      Rispondi
  3. Buongiorno Dario,
    complimenti per le tue guide. Ho installato facilmente Mint su un DELL E7270.
    Vorrei però chiederti un supporto per quel che riguarda la configurazione del fingerprint, che a quanto ho letto, and esempio Fingerprint-gui sembra non funzionare sulle nuove versioni ubuntu. Mi sai dare qualche informazione utile o qualche alternativa per poter abilitare il sensore impronte su Mint?

    Grazie in anticipo

    Rispondi
    • Ciao e grazie Maurizio. Io installai finerprint-gui in un portatile per il post confronto windows / linux ma quando, con Mint 20, volevo installarlo ad un amico, ho verificato non fosse più nei repository. Però adesso è preinstallato fprintd che non ho però mai usato né, al momento, ho possibilità di testare. Puoi verificare prima di tutto se trovi il lettore elencato dopo un lsusb nel terminale e verificando. Vedi se questo tutorial per Ubuntu MATE sul fringerprint è d’aiuto.
      Ciao

      Rispondi
  4. Buonasera,

    Le faccio i complimenti per il lavoro da lei svolto, soprattutto per la chiarezza e completezza dei suoi contenuti.
    Mi chiedevo se in futuro avesse intenzione di realizzare un articolo sul come ottimizzare linux mint lato batteria al fine di guadagnare qualcosa in termini di autonomia.

    Un saluto

    Rispondi
    • Buongiorno e grazie per i graditi apprezzamenti. Se lei è utente di Linux Mint potrebbe trovare utili indicazioni nel tutorial su come velocizzare (ed alleggerire) la propria installazione. Minori risorse, minori consumi. Sembra banale ma anche intervenire manualmente sulla luminosità può fare una enorme differenza.
      In ogni caso l’idea di una guida sull’argomento è buona. In rete ci sono già validi contenuti in lingua italiana. E non possono che suggerire l’utilizzo di due utilità, che si trovano nei repository ufficiali di Mint e altre distribuzioni. Sono: Powertop, che dispone di una interfaccia grafica ma in effetti è più un sistema di diagnostica; e tlp, su cui si interviene da riga di comando, ma applica automaticamente valide impostazioni al proprio sistema.
      Penso comunque che potrei sviluppare un discorso sull’utilizzo di queste soluzioni che conosco ma non ho ancora provato.
      Un saluto cordiale

      Rispondi
  5. buongiorno, innanzitutto la ringrazio per il suo prezioso lavoro,
    sono un nuovo utente linux, ho appena installato la versione xfce su un vecchio toshiba con processore intel centrino duo con 3 giga di ram e sto cercando di capirci qualcosa, volevo sapere se sa indicarmi dove trovare una guida specifica per la versione xfce.

    grazie mille, buona giornata e buon lavoro

    Paolo

    Rispondi
    • Salve. Credo che il mio manuale d’uso, benché rivolto a Cinnamon, possa comunque essere di aiuto per alcuni aspetti comuni a tutte le edizioni. Per le particolarità di Xfce, niente di meglio che xfce.org

      Rispondi
      • buona sera,
        sto leggendo il suo manuale e lo trovo molto utile, poi leggerò anche quanto da lei suggerito.
        la ringrazio molto, buona serata.

        Paolo

        Rispondi
  6. Buonasera sig.re Dario.
    Volevo farle i complimenti per il suo lavoro fatto su linuxmint in maniera egregia e per il suo sito che trovo sia tra i piu’ belli e fruibili in assoluto.

    Cordiali saluti.

    Rispondi
    • Grazie! Veramente generoso! Mi fa piacere un riscontro positivo su quello che faccio. Ricambio volentieri il saluto cordiale. Grazie

      Rispondi
  7. Complimenti per il lavoro svolto, davvero encomiabile e semplice da apprendere e visivamente appagante. Sono stato utente Ubuntu per 8 anni e complice un problema al disco che però avrei potuto risolvere in decine di modi ho deciso di provare Mint 20.03 Cinnamon con la “clausola” che se poi non mi dovesse piacere ad aprile reinstallerei Ubuntu con la nuova release 22.04, ma devo dire che è veramente un bel sistema operativo completo e anche bello esteticamente nonchè estremamente funzionale. L’unica pecca è la scarsa integrazione con Pipewire e Wayland che credo che a breve saranno uno dei perni di Ubuntu anche se essendo Mint un fork del sopracitato spero in una prossima integrazione visto che specialmente Pipewire semplificherà parecchio le cose in ambito musicale! Buon lavoro…

    Rispondi
    • Ciao Roberto, grazie! Tutti attendiamo la prossima LTS di Ubuntu! Ho voglia di una nuova base per una versione di Linux Mint di nome Veronica, Valentina, Violet o che altro! 🙂 Che però non penso ci si possa aspettare prima dell’estate 2022. E speriamo che Wayland arrivi presto anche in Linux Mint!

      Rispondi
  8. Buongiorno Dario, le Sue spiegazioni sono veramente piacevoli perchè chiare e non ansiogene! Uso Linux Mint 20.3 da svariati mesi su diverse macchine.. salvate dalla discarica e formattate e mi trovo benissimo. Il Terminale è fantastico! Ora però ho ereditato una Stampante HP Laser Jet P-1005, che funziona benissimo sotto Win. ma non c’è verso di fargliela “digerire” a Linux. Ho sfogliato e scaricato vari sudo ma inutilmente. Chi SUDA dato il meteo sono io! Mi pare di aver capito che si tratta di . Grazie per volermi rispondere. Claudio da Polpenazze del Garda.

    Rispondi
    • Claudio buongiorno e grazie per gli apprezzamenti. Ottimo dare una seconda chance a macchine date erroneamente per spacciate.
      Circa la P1005, molto strano. Mint integra nativamente i più recenti driver per stampanti HP e la pagina di informazioni di supporto Linux, la riporta certamente compatibile e non dovrebbe servire altro che collegarla per un utilizzo immediato. Come per la mia LaserJet.
      Io proverei ad avviare Gestore Applicazioni e installare hplip-gui, l’utilità dotata di finestra per la gestione di periferiche HP.
      Avviando poi HPlip Toolbox con la stampante collegata proverei a cliccare su Setup device nella finestra che non rileva periferiche connesse. Se risolve, aggiungerei il “required plugin” come spiego anche in questo tutorial.
      Come seconda opzione, in una finestra di terminale, installerei direttamente il citato plugin che migliora sempre le cose oltre a fornire supporto per gli scanner. Basta lanciare il comando hp-plugin. Buona fortuna.

      Rispondi
  9. Perfetto!!! Funziona tutto! Lei è un fantastico appassionato, e competente divulgatore. Presumo che possa essere uno dei “piaceri della vita” poter condividere delle per il nobile scopo di aver capito un problema e corrisposto e scambiato conoscenza e Cultura. Grazie. Qualora si trovasse a transitare nella zona di Desenzano – Salò sarebbe un piacere invitarLa a pranzo. Distinti saluti. Claudio Cavolla

    Rispondi
    • Molto bene! Bellissime le sue osservazioni. Appassionato sicuramente, divulgatore… comincio a ritrovarmici! E oggi ho aggiunto una certezza alla mia competenza.
      Non potevo lasciare che Linux Mint in particolare si portasse dietro un’idea di imperfezione e ancora non comprendo perché abbia incontrato il problema.
      Grazie per il gradito invito che tengo sicuramente presente ed un saluto cordiale.

      Rispondi
  10. Ne sono lieto. Comunque il problema si presentava identico su tre Computers differenti, ma con in comune la stessa versione di Linux Mint 20.3 Una. Quindi forse è la versione di quella Stampante HP ad essere INVISIBILE al primo colpo. Grazie ancora e la seguo nei prossimi Tutorial.

    Rispondi
  11. Gentile Dario, non voglio asfissiarLa, ma ora sono alle prese con una Stampante scanner nuovissima! EPSON XP 6100 WiFi. Stessa storia! Ho seguito il Suo Tutorial ma senza risultati apprezzabili. Mi dà sempre Errore del serve CUPS server internal error. Linux Mint 20.3 Una . Senza fretta…Grazie.

    Rispondi
  12. Purtroppo come prima : Errore CUPS – Ho scaricato questi, che risultavano già installati, epson-printer-utility-1.1.1-1lsb3.2.src e epsonscan2-bundle-6.6.42.0.x86_64.deb ma nell’elenco dei driver non vengono riconosciuti. Mi accetta solo GENERIC . Ma la prova di stampa fallisce. Mi spiace. In compenso è arrivato VANESSA, lo provo su un’altra macchina a 64 bit. Grazie di tutto. Se non è lontano da Desenzano arriva prima Lei del SW. Saluti

    Rispondi
  13. Giorno 08-08-2022 ore 21:30 Installato Vanessa Linux Mint 21…su un superato Tower a 64 bit. La Stampante EPSON XP-6100 è stata riconosciuta al primo collegamento via USB e ha stampato regolarmente la pagina di prova! Domani spero di poterla fare dialogare via WiFi. Non potevo esimermi dall’informarLa. Grazie e scusi il disturbo. Claudio Cavolla

    Rispondi
  14. Vanessa è simpatico…di originale trovo che proponga di affiancarsi al 20.3 e di poter scegliere in fase di avvio quale Sistema lanciare, conservando tutto di Una. Mentre il 21 Vanessa si presenta pulito tutto da configurare. MOLTO BELLO! ———– Ho provato a copiare le impostazioni da Vanessa della Stampante Epson , che funziona benissimo con la Usb, mentre nulla come WiFi, sul 20.3 ma niente da fare…sempre CUPS Error. A Lei dice qualcosa? Cordiali saluti

    Rispondi
    • Purtroppo non saprei su CUPS ma credo che il forum di Linux Mint potrebbe essere il posto giusto in cui trovare chi sappia come ovviare.
      La configurazione WiFi non dovrebbe dipendere da Linux però…

      Rispondi
  15. Pazienza Sig. Dario…non la stresso più. Non si cava sangue da una rapa. Purtroppo chi produce SW poco si occupa del mondo Linux. Il disco di installazione di Epson prevede solo Win. e Mac. Ovviamente su Win si installa tutto compreso il WiFi. Continuerò a seguire Vanessa e magari lo affianco al 20.3, che sto usando ora, per fare le cose che questo non fà. Io ho imparato una cosa: I Computers sono come le donne…una sa fare bene una cosa…un’altra ne sa fare bene… un’altra! Cordiali saluti. Claudio. La aspetto sul Garda!

    Rispondi
    • Claudio buongiorno. Anche se la stampante prevede un programma per Windows per la configurazione del WiFi (e spesso basta un router con il pulsante WPS senza nemmeno il PC), quando questa è configurata come dispositivo di rete, il dispositivo che la usa non fa differenza.. Anche uno smartphone Apple o Android è in grado di rilevarla!
      Bellissima la sua massima sui computer!
      Un saluto cordiale e grazie

      Rispondi
  16. Carissimo Sig. Dario, a conforto e conferma di quanto elucubrato finora, concludo con questo: Vanessa è un Altro Mondo! Come collego le mie due stampanti WiFi Epson e Samsung, le vede al volo – le riconosce come stampante di rete – installa i drivers e stampa perfettamente la Pagina di prova! FINE. Con 20.3 Una MATE…NIENTE DA FARE…inutile insistere con le ricerche web, le patch, gli zip…. quindi… Ora mi piacerebbe fare una cosa, se si può fare …. — …. collegare via Usb due computer Linux tra loro, per trasferire velocemente i Files, evitando il Bluetooth lentissimo. Che ne dice? Un caro saluto. Claudio

    Rispondi
  17. Sig. Dario Buona Domenica, sono su un piccolo ASUS 12″ X 201 E regalato perchè intasato e per Sua conoscenza Le voglio dire che grazie a LM 21 stò installando Stampanti WiFi a tutto spiano. Tutto in un lampo. Perfino una utilissima Canon CP 400 Usb che su Win-10 non c’era verso di fargliela digerire. Questo per dire che Vanessa và veramente bene. Magari lo può dire in un Tutorial. Grazie sempre della Sua disponibilità e attenzione. Saluti . Claudio

    Rispondi
    • Ben fatto Claudio! Linux Mint 21 adotta una nuova tecnologia di stampa senza driver che fa a meno dei driver proprietari e può essere disattivata in caso di problemi.
      Meno male ci siano conferme che la soluzione funziona. Un saluto cordiale

      Rispondi

Lascia un commento